Warning: Only the first byte will be assigned to the string offset in /web/htdocs/www.andyacuz.it/home/wp-content/plugins/responsive-menu/v4.0.0/inc/helpers/custom-functions.php on line 218
Menù
Skip to content

Dipingere col cacao

La pittura non ha limiti come la fantasia umana che sempre cerca nuove vie, nuove strade per creare qualcosa di nuovo ed entusiasmante. L’uomo sin dalla preistoria ha provato a comunicare tramite la pittura e il disegno usando materiali umili e di facile reperibilità come argilla quarzo, calcite, ossa di animali e tutto quello che la natura poteva offrire a quegli antichi ed ingegnosi artisti. Pure ai nostri giorni si cercano nuovi materiali e nuove tecniche di pittura anche se sembra che sia già stato usato e sperimentato di tutto. Tra i medium naturali che sono stati usati con successo anche da artisti professionisti ci sono sicuramente il caffè e il tè che mantengono anche con lo scorrere del tempo intense gradazioni di tonalità.Ultimamente si sta sperimentando un tipo di pittura singolare ed inusuale che usa come medium il cioccolato! Si avete capito bene il cioccolato o”chocolate” come direbbero gli inglesi. La pittura con cioccolato o con cacao in un certo senso non è così nuova come si potrebbe pensare infatti da parecchio tempo viene usata in cucina, per creare eleganti, sofisticate e sorprendenti decorazioni dolciarie. 

Principalmente la“pittura con chocolate” viene insegnata ai bambini molto piccoli dell’asilo o delle scuole elementari, in quanto si tratta di un medium innocuo, divertente e piuttosto gustoso che senza dubbio stimola la fantasia, la curiosità nonché l’appetito dei  giovanissimi apprendisti artisti! Le gradazioni tonali del cioccolato sono sorprendentemente varie e incredibilmente intense anche se resta da constatare la sua durata nel tempo essendo un materiale naturale ed organico dunque soggetto a deperimento, ma magari con i dovuti accorgimenti potrebbe anche mantenere un buona tonalità nel corso degli anni. 

Un altra tecnica che viene usata dai pasticceri, ma che potrebbe anche essere usata dai pittori, consiste nell’uso del burro di cacao. Quest’ultimo deve essere riscaldato per circa dieci secondi in un forno microonde per poi essere miscelato con polvere di cacao, in seguito si deve ripetere l’operazione ovvero si riscalda nuovamente il composto appena miscelato per altri dieci secondi e così via fino a quando non si ottiene un composto morbido e fluido adatto ad essere intinto nel pennello e che quindi possa scorrere senza problemi su qualsiasi supporto. Se il composto risulta troppo denso ovviamente si dovrà ricorrere all’acqua affinché possa scorrere più agevolmente. In realtà l’acqua crea di per sé nuove e più delicate gradazioni di tonalità che possono essere sfruttate abilmente dall’artista.  

La tonalità dominante del cioccolato e del cacao è senza dubbio quella che in pittura viene chiamata Terra d’ombra Bruciata anche se si possono ricavare altre interessanti tonalità che ricordano la Terra d’ombra Naturale la Terra di Siena Bruciata, il Bruno van Dick, l’Ocra Gialla Scura. Se usato come l’ acquerello il cioccolato può creare tonalità estremamente delicate e trasparenti bisogna però avere l’accortezza di usare molta acqua per diluirlo. Come accade con i medium di pittura ordinaria si possono sperimentare tecniche di pittura mista, cercando armonizzare il cioccolato o cacao con il caffè o il tè. Potrebbero davvero venir fuori piccoli capolavori dall’aspetto inusuale nonché gustoso, che però badate bene non devono essere mangiati! 

Views: 90

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *