Menù
Skip to content

Come usare i Pastelli a olio

  • by

I pastelli a olio sono uno strumento di disegno versatile e divertente si ma come si usano? Con le mani direbbe giustamente qualcuno! A parte gli scherzi ora vedremo i vari modi in cui possono essere usati i pastelli a olio. Come appena detto sono molto versatili e si prestano a vari usi infatti possono essere usati secchi, diluiti oppure con tecnica mista. I supporti? Beh di solito si preferisce la carta ruvida ma si adattano bene un pò su tutto come come cartone, cartoncino, pannelli e cartoni telati ma anche su tela.

Prima di tutto come si producono i pastelli a olio? Il processo in realtà è abbastanza semplice! I pigmenti vengono macinati con olio ma cosa li rende differenti di classici colori a olio? Anche in questo caso la risposta è semplice: la cera! Si avete capito bene al pigmento e all’olio venie aggiunta una certa quantità di cera a seconda della casa produttrice! Di solito viene usata una cera di origine minerale che assicura un ph neutro e quindi un ottimo equilibrio tra legante e pigmento. I pastelli a olio possono essere più o meno morbidi a seconda della quantità di cera che viene usata per produrli ma di soliti tutti hanno una buona pastosità e facilità di stesura sul supporto. Sono perfetti per disegni liberi e non troppo dettagliati infatti si prestano benissimo per opere espressioniste ed estremamente creative. Sia che si usino secchi o che si usino diluiti il supporto più usato per disegnare con i pastelli a olio è la carta ruvida o semi ruvida in quanto riesce a trattenere egregiamente la materia pittorica pastosa e densa di questo tipo di medium. I pastelli a olio sono in generale coprenti ed opachi come anche caratterizzati da tonalità intense e vivaci che mantengono a lungo avendo una buona resistenza alla luce! Come detto in precedenza i pastelli a olio si possono usare sia secchi che diluiti ma la domanda è come si diluiscono?

DILUIRE I PASTELLI A OLIO

Ci sono fondamentalmente tre modi per diluire i pastelli a olio e ora li analizzeremo. Il primo metodo prevede l’uso della trementina che può andare bene usata all’aperta ma che al contrario sarebbe nefasta se usata nel chiuso di una stanza in quanto potrebbe provocare cefalea e altri problemi di respirazione. Inoltre la trementina è troppo forte, avendo la tendenza a diluire in modo eccessivo il colore che diventa così spento e smorto perdendo tutta la vivacità ed intensità che caratterizza i pastelli a olio. Cosa usare allora al posto della trementina? Ci sarebbero due sostituti eccellenti e meno aggressivi della trementina, ovvero l’acqua ragia e il diluente inodore, quest’ultimo è il più adatto per uso domestico. Oltretutto il diluente inodore è meno aggressivo e non smorza troppo l’intensità delle tinte. Di solito si inumidisce uno straccio pulito con un pò di diluente e lo si passa sul colore a campiture ma si potrebbe usare anche un pennello morbido che assicurerebbe un maggiore controllo del diluente. Dopo aver diluito il colore noterete che il pastello a olio ha perso parecchio della sua intensità e vivacità anche se risulta più sfumato e delicato. Se desiderate ripristinare la luminosità perduta ci sarebbe un metodo perfetto: usare l’olio di cartamo! Questo tipo di olio è perfetto per ripristinare la lucentezza perduta dei pastelli a olio appena diluiti, anche perché è un olio che si adatta meglio all’uso su carta rispetto agli altri tipi di oli. Bisogna però ricordare che si se vuole usare l’olio di cartamo per rivitalizzare i pastelli a olio la carta deve essere preparata con un imprimitura a gesso acrilico. Questo accorgimento eviterà che la carta assorba troppo olio rischiando nuovamente di spegnere il colore.

PASTELLI A OLIO E TECNICA MISTA

Abbiamo detto che i pastelli a olio sono un medium versatile che può essere usato in vari modi. Uno di questi sarebbe abbinarlo sapientemente con altri medium al fine di creare delle opere a tecnica mista originali ed irripetibili. Tra i medium che possono essere abbinati ai pastelli a olio figurano i colori a guazzo, gli acrilici, gli inchiostri colorati e le matite colorate. Come fare a mischiare questi medium con i pastelli a olio? Esiste una regola molto semplice per creare opere a tecnica mista con i pastelli a olio che sarebbe quella di usare i pastelli sempre dopo gli altri medium. Mi spiego meglio se volete creare un opera con guazzo e pastelli a olio dovete stendere sulla carta per prima i colori a guazzo e in seguito ritoccare a vostra discrezione con i pastelli a olio! Non fate mai il contrario in quanto rischiereste di rovinare l’opera!

Visits: 5